Si è spento Giovanni Pedrazzi sindacalista CIAO PEDRO

9 01 2012

Si è spento a Carrara l’otto gennaio, in seguito a una grave malattia Giovanni Pedrazzi.

Pedrazzi e Barroero durante il convegno su Alberto Meschi. maggio 2009 Germinal Carrara

Nato a Miseglia il 17 ottobre 1938 all’età di 16 anni è al lavoro in cava a fianco del nonno materno Fortunato dal quale, oltre che dal padre e dallo zio, impara le prime nozioni del mestiere. Tre anni dopo, dietro pressione dei genitori, lascia le cave per l’edilizia e si specializza in impianti elettrici condominiali. Da quel momento ha inizio la sua attività politica e sindacale: è fra i fondatori del consiglio di fabbrica Edili e contribuisce a lanciare una coscienza antinfortunistica nei cantieri. Questa caratteristica lo distingue anche nel costruendo stabilimento Montedison, ove lo si vedrà alla testa dei lavoratori delle imprese, protagonisti di 17 giorni di sciopero ad oltranza (1978). Chiamato al lavoro a tempo pieno dal sindacato Confederale, segue i Lavoratori del Mare. Organizza tre giorni di sciopero per i marittimi delle navi cartiera di Arbatax; sigla con Assomarittima il primo integrativo provinciale; fa sequestrare navi battenti bandiera ombra, ponendo un argine al supersfruttamento della categoria. Chiamato alla sede centrale, gli viene affidato il settore del commercio nel quale si distingue per la vertenza Standa. Causa una malattia del funzionario che seguiva il settore marmo, viene indicato provvisoriamente di occuparsi di tale ambito lavorativo. Questa “provvisorietà” lo ha visto fino all’ultimo dei suoi giorni attivista col Cobas del Marmo.(da Racconti di Paese, Giovanni Pedrazzi, Ed. Coop. Tipolitografica Carrara, 2003)

“Pedro”, come veniva confidenzialmente chiamato, vista la sua spiccata esigenza di libertà e giustizia negli anni ’80 si è avvicinato al movimento anarchico stringendo un forte legame con Alfonso Nicolazzi insieme al quale ha organizzato e partecipato a svariate lotte sul territorio nonchè convegni e commemorazioni del sindacalista anarchico Alberto Meschi. Soffrì tantissimo della scomparsa di Alfonso il quale aveva introdotto l'”usanza” di riservargli uno spazio sul palco del Primo Maggio per gli aggiornamenti delle lotte da lui condotte nelle cave ma non solo. Usanza che è stata mantenuta fino al Maggio 2011. A Carrara era molto popolare per la sua tenacia, umanità e testardaggine nel condurre le lotte. Sempre al fianco dei lavoratori, degli anziani e dei più deboli è stato protagonista oltre 30 anni fa’ di una protesta a Marina di Carrara per rivendicare i diritti dei bagnini. E’ stato promotore del Comitato Anti Gaia e l’anno scorso aveva iniziato un percorso molto difficile per contrastare la ristrutturazione del soccorso cave. Ultimamente era molto impegnato affinchè venisse riconosciuto il lavoro in cava come usurante, arrivando a proporlo in parlamento. Negli ultimi anni aveva pubblicato un romanzo in due volumi: Racconto di Paese, una storia di pura fantasia dalla quale emerge la sua forte necessità di libertà, uguaglianza e giustizia. Carrara perde una grande persona, un amico e un fedelissimo compagno. Fra le sue ultime volontà quella di avere un funerale anarchico.

I funerali si svolgeranno il 10 gennaio alle ore 9 con partenza dall’obitorio dell’ospedale di Carrara. Gli anarchici lo accontenteranno accompagnandolo alla sua ultima dimora stringendosi affettuosamente a i figli e alla moglie.

Ciao Pedro

Fidenza

Pedrazzi e Ferrari durante il convegno su Alberto Meschi. maggio 2009 Germinal Carrara

Annunci

Azioni

Information

2 responses

9 01 2012
10 01 2012
Gianni

Un grande Uomo ,un grande Amico ,una Guida x tutti gli Operai di Carrara..
Grazie x quello che hai fatto e x quello che ci hai insegnato
Addio Pedro sei stato e sarai sempre nei nostri Cuori..
Gianni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: